News Sport Adriaco del 26 Settembre

-La conclusione della Settimana Velica Internazionale 2020 e la 59° Trieste S.Giovanni in Pelago
-Gianfranco Noè è terzo Corinthian nella seconda tappa del circuito J70 a Malcesine
-Max Antoniazzi vince anche il Campionato Sloveno Laser Radial ed Anna Pagnini prima femmina a Portorose
-Pietro Fantoni e Marinella Gorgatto al 4° posto al Trofeo Best Wind per la classe Snipe ad Acquafresca di Brenzone sul lago di Garda

arrivo costiera 2020
L'arrivo della Regata Costiera sostitutiva della "Trieste - S.Giovanni in Pelago"

Nulla di fatto nella quinta e ultima giornata di regata della Settimana Velica Internazionale dello Yacht Club Adriaco a causa dei continui capricci del vento che non ha permesso di disputare le ultime prove a bastone per la flotta ORC. Da segnalare anche l’annullamento per condizioni meteo della Trieste S.Giovanni in Pelago sostituita, come da programma alternativo, da un percorso costiero di 20 miglia.

Resta così congelata al sabato, dopo la coastal race (caratterizzata da vento leggerissimo) la classifica generale di questa edizione della Settimana Velica Internazionale che definisce così i nomi dei vincitori delle varie categorie.

Nella flotta ORC il primo posto nel gruppo A va al Millenium 40 Vola Vola Endeavour di Stefano Novelli (pt. 5.2), che si impone grazie al risultato favorevole nella prova costiera di ieri lasciandosi alle spalle il team di casa Rebel Ugo Drugo (pt. 6.4) di Vittorio Costantin, premiato anche con il Trofeo Myrtò per lo skipper più giovane. Al terzo posto Sideracordis (pt. 8) di Pier Vettor Grimani della Compagnia della Vela di Venezia.

Nel gruppo B la vittoria è per Mas-Que-Nada il Farr 30 di Federico Aristo (pt. 16.6) che precede il nostro Lady Day 998 di Corrado Annis (pt. 17.8). Il terzo gradino del podio va a Take Five Jr. di Massimo Guerra a pari punti con Lady Day. Vola Vola Endavour si aggiudica la vittoria anche nella classifica ORC overall.

In competizione per la Settimana Velica, nel Gruppo B, anche Mimosa di Giulio Tarabocchia che termina al 6° posto, e Nembo Speed di Piero Fornasaro de Manzini all’8°. 22 i concorrenti ORC iscritti  a conferma del successo della manifestazione.

Nella regata costiera, tra i soci YCA, Arga SGR di Furio Benussi taglia l’arrivo per primo e Boomerang di Andrea Zerial vince in categoria Open x 2 in classe Echo. Da segnalare anche la presenza del mito dello sci, Ivica Kostelic che ha gareggiato nella classe offshore 650 giungendo al 2° posto. Una quarantina i concorrenti che si sono aggiunti a quelli della Settimana Velica.

Aggiudicati anche i diversi Trofei della Settimana Velica Internazionale: il Trofeo Gabrio de Szombathely va al maxi 100 Arca Sgr di Furio Benussi vincitore della line honours nella coastal race. Il Trofeo Ammiraglio Straulino per il miglior Club classificato viene assegnato allo Yacht Club Adriaco.

Assegnati anche i titoli validi per il Campionato Offshore Alto Adriatico (circuito organizzato dallo Yacht Club Adriaco, Circolo Nautico Porto Santa Margherita e Circolo Nautico Riminese): Demon X  (Borgatello / Lombardo) vince nella classifica ORC X 2 mentre nella categoria ORC X tutti il successo va a Cattiva Compagnia (Mucignat).

Proseguono ora gli eventi dello Yacht Club Adriaco con il prossimo fine settimana in cui i protagonisti saranno gli scafi senza tempo del 23° Raduno Città di Trieste.

La Settimana Velica Internazionale 2020 conta sul supporto di Samer & Co. Shipping, Pacorini, Francesco Parisi, Autostar, Eurospital, Slam, Garmin, Ubi Maior, Rigoni di Asiago, Mood, Bepi Tosolini, Mate. La Settimana Velica Internazionale  2020 e lo Yacht Club Adriatico supportano il messaggio di Marevivo, One Ocean Foundation e della Fondazione Io do una mano

Gianfranco Noè è terzo Corinthian nella seconda tappa del circuito J70 a Malcesine
Malcesine, 25-27 settembre

white hawk di gianfranco noe' al terzo posto corinthian nella seconda tappa del circiuto j70 di malcesine bis
White Hawk di Gianfranco Noe' al terzo posto corinthian nella seconda tappa del circiuto j70 di Malcesine

Gianfranco Noè termina la seconda tappa del circuito nazionale della Classe J70 all’ottavo posto assoluto e terzo nella classifica Corinthian, al termine della serie delle sette prove che hanno composto la classifica finale. Dopo un nulla di fatto del venerdì a causa di numerosi temporali, tutte le prove si sono disputate nei due giorni successivi, con un “Peler” anche di forte intensità. Qualche malumore della flotta per la presenza a bordo di altri equipaggi corinthian di atleti al limite della definizione di “dilettanti”. 9, 13, 13, 2, 6, 6 e (19) la serie dei piazzamenti su 31 equipaggi classificati.

A bordo di White Hawk per questa occasione anche Andrea Parmegiani, giovane atleta della nostra squadra 420 impegnato a prua. Prossimo appuntamento per il 23-25 ottobre a Sanremo.

Max Antoniazzi vince anche il Campionato Sloveno Laser Radial a Portorose ed Anna Pagnini termina come prima femmina 
Portorose, 26-27 settembre

anna pagnini, riccardo campodonico e max antoniazzi al campionato sloveno 2020 bis
Max Antoniazzi ed Anna Pagnini al Campionato Sloveno 2020 Laser Radial

Dopo aver vinto il campionato Sloveno Laser 4.7, Max Antoniazzi si aggiudica anche il Campionato Sloveno Laser Radial, che si è disputato il week end successivo, sempre a Portorose. Si sono disputate tre prove nei due giorni di regata con una prova alla domenica con vento veramente instabile. Al termine della serie Massimiliano conquista il primo posto assoluto con due primi ed un ottavo, mentre Anna Pagnini, con due quarti ed un nono posto chiude al 4° posto assoluto ma prima femmina. Ottimo anche l’ottavo posto assoluto per Riccardo Campodonico che ha regatato spesso tra le prime posizioni su totale di 36 concorrenti classificati. I nostri atleti sono stati accompagnati per questa trasferta da Daniele Favretto.

Pietro Fantoni e Marinella Gorgatto al 4° posto al Trofeo Best Wind ad Acquafresca di Brenzone sul lago di Garda
Acquafresca, 26-27 settembre

pietro e marinella finlandia
Pietro Fantoni e Marinella Gorgatto in una foto di archivio

Anche gli Snipe in azione sul Lago di Garda, un po’ più a sud dei J70, con Pietro Fantoni che per l’occasione del Trofeo Best Wind, ritrova a prua dopo una lunga sosta Marinella Gorgatto. Nelle due giornate di sabato e domenica sono state portate a termine tutte le 5 prove in programma grazie ad un Peler anche impegnativo, che ha soffiato dagli 8 ai 22 nodi. Serratissima la lotta per i primi posto con Marinella e Pietro che, dopo aver anche vinto la seconda prova, terminano la serie al 4° posto, con appena un punto di distacco dalla seconda piazza.