Newsletter Sport Adriaco del 4 ottobre 2021

-Alberto Tezza vince l’edizione 2021 della 1001 vela con l’Università di Trieste
-La European Sailing Series Act 6 di Trieste per i Melges 24
-La squadra Optimist alla Barcolana Young
-Gianfranco Noè su “La Femme Terrible” di Mauro Brescacin vince il Campionato Italiano e la Coppa Italia J70 tra i Corinthian
-I soci YCA al 24° Raduno Città di Trieste
-Gli altri soci sui campi di regata

Alberto Tezza vince l’edizione 2021 della 1001 vela con l’Università di Trieste
Palermo 25-26 ottobre

universita di trieste 1001 vela 2021 bis
Andrea Parmegiani, 1° ed Alberto Tezza, 3° da sinistra e Michele Bonetti 3° da destra, alla premiazione della 1001 vela a Palermo.

Continua la tradizione dei nostri soci ed atleti-ingegneri, che colgono grandi successi alla “1001 vela”, la manifestazione che vede in competizione le Università italiane, con delle regate sugli skiff progettati, costruiti e condotti dai loro studenti. Dopo i successi passati di Giovanni Tesei, Emanuele Noè e Francesca Pagan, quest’anno ben tre soci/atleti hanno partecipato a Palermo all’edizione 2021. Alberto Tezza (con Mattia Succi CdVM al timone), ha dominato la classifica, vincendo la maggior parte delle 10 prove disputate, Andrea Parmegiani termina al 5° posto con un’imbarcazione meno performante. Della squadra dell'università di Trieste ha fatto parte anche Michele Bonetti, nello shore team, indispensabile per sistemare le “fragili” imbarcazioni autocostruite. La manifestazione è stata organizzata dallo Yacht Club Sicilia con le regate disputate nelle acque di Mondello.

La European Sailing Series Act 6 di Trieste per i Melges 24
Trieste 12-3 ottobre

skorpio alla european melges series
da sinistra: Antonio Masoli, Alberto Venuti, Tito Rodda, Giacomo Conti ed Andrea Micalli

18 Melges 24 hanno partecipato alla VI tappa dell’European Sailing Series, organizzata a Trieste dalla Società Triestina Sport del Mare. Al termine delle 8 prove disputate in tre giorni, Skorpios di Antonio Masoli, sul quale erano imbarcati i nostri soci Andrea Micalli, Alberto Venuti, Giacomo Conti e Tito Rodda, chiudono la serie con un buon 5° posto e 3° tra i corinthians. Nella serie di provo, nell'ultima giornata, per loro anche una vittoria in R7.

La squadra Optimist alla Barcolana Young
Trieste, 2-3 ottobre

20210411 104902
Margherita Annis in una foto di archivio

L’edizione 2021 della Barcolana Young si è conclusa con le sole due prove del sabato, disputate in condizioni di vento leggero, al limite del regolamento, e con tanti DNF fuori tempo massimo nella seconda prova. L’Adriaco ha schierato la squadra Optimist al completo, con tutti gli Juniores, ai quali si sono aggiunti quattro Cadetti, alla loro prima regata, provenienti dal gruppo del pre-agonismo. Dopo le due prove, la migliore dei nostri è stata Marta Benussi che chiude al 16° posto, al 17° Alessandro Ferluga, al 19° Tristan Gardossi, al 34° Margherita Annis, al 46° Francesco Quaiat, al 55° Riccardo Vitalone, al 58° Chiara Catherine Myers. Penalizzato da una sigla, Gabriele Antoniazzi termina al 94° posto, e Gor Fragiacomo al 118°. 130 i classificati nella categoria Juniores.

I quattro giovani esordienti, Elisabetta Brandalise, Luca Lovadina, Carlo Lonza, e Jacopo Bertocchi, non sono riusciti a terminare in tempo nessuna delle due prove. Per loro era praticamente impossibile portare a termine il percorso nei tempi consentiti. 49 i cadetti classificati.

Gianfranco Noè su “La Femme Terrible” di Mauro Brescacin vince il Campionato Italiano e la Coppa Italia J70 tra i Corinthian
Punta Ala, 1-3 ottobre

la femme terrible punta ala 2021
l'equipaggio di La femme terrible a Punta Ala

Si è conclusa a Punta Ala la stagione nazionale della classe J70, con l’ultima tappa dell’Italia Cup valida anche come Campionato Italiano della Classe. Al termine della serie di prove, La Femme Terrible di Mauro Brescacin, sulla quale era imbarcato Gianfranco Noè nel ruolo di tattico, con il 13° posto assoluto, si aggiudica il titolo di Campione Italiano J70 Corinthian. Confermando anche il primo posto nella classifica Corinthian per la Coppa Italia. Altro aggiornamento dell’Albo d’oro del Club. 38 i partecipanti all’ultima serie di regate.

I soci YCA al 24° Raduno Città di Trieste
Trieste, 2-3 ottobre

Il 24° Raduno Città di Trieste è stato caratterizzato dal poco vento, ma ha visto comunque disputate le due prove in programma, con un triangolo equilatero al sabato e il tradizionale triangolo a vertici fissi alla domenica. Sabato sera piacevole serata con la cena per gli equipaggi e concertino finale con pianoforte, violino e violoncello. Una sessantina i legni al via, tra Classici, Epoca, Sciarrelli, Passere ed Open (i classici ed epoca senza certificato AIVE). Tra i classici dietro al vincitore Naif di Ivan Gardini (CVR), 2° posto per Nembo II di Nicolò De Manzini, 6° posto per AL NA´IR II di Gian Maria Amatori, 7° posto per Andromeda di Silvio Spagnul, ed 8°per Maica di Silvio Spinoglio Tra gli Epoca, dietro al vincitore Ciao Pais di Massimo Fonda (STV), 3° posto per ARIA di Serena Galvani Seragnoli e 6° per Sorella di Margherita Pirota. Tra gli Sciarrelli “grandi” vittoria per Tiziana IV di Davide Battistin e 3° posto per Sandra III di Claudia Polin. Tra gli Sciarrelli “piccoli” vittoria di Stella Polare dei F.lli Cumbo e 4° posto per Andromeda di Silvio Spagnul. Tra gli “Open” vittoria per Kukururu di Giuseppe Matildi, 2° posto per LUA di Fabio Gomiero e 3° posto per Capriccio di Clausio Nordio. 4° per Betelgeuse Fabrizio De Marco, 8° per Sirah di Bruno Lodes, 9° per Ostrale di Franco Del Fabbro e 15° per Chiros di Andrea Michelazzo. Tra le passere, dietro al vincitore Barcolana 50 di Federico Lenardon, a pari punti con il “centenario” Nibbio (STV), Bat 1988 di Paolo Lodigiani termina 7°.

Assegnati anche gli storici trofei del Club. Il trofeo Cumbo per il primo Sciarrelli “piccolo” viene assegnato così a Stella Polare, Il trofeo Sergio Spagnul per il primo “Classico” a Naif, il Trofeo Modugno per il primo “Epoca” a Ciao Pais, la coppa Ivetta Tarabocchia alla prima skipper femmina nella classe più numerosa a Gabriella Robba del VERTUE XXXV. Il nuovo trofeo “Due Guidoni” istituito dall’YCA e YC Hannibal, per il miglior classificato tra l’Hannibal Classic di metà settembre ed il 24° Raduno Città di Trieste, nella classe AIVE più numerosa, è stato consegnato a Nembo II. Photogallery a breve sul sito e sulla pagina facebook del Club

GLI ALTRI SOCI SUI CAMPI DI REGATA

Al Trofeo Bernetti, organizzato dalla SNPJ, in classe ORC MIMOSA di Giulio Tarabocchia finisce OCS, tra gli Open, 12° overall e 5° in classe LMZ Per Arca Sgr di Furio Benussi, 42° e 2° in classe RBR per Game di Oliviero Giotto; 57° e 4° in classe RGH per Incubo di Fabio Schaffer, 1° in classe CGO per Primula Rossa di Piero Tamborini; 77° e 4° in classe RDE per Boomerang di Andrea Zerial, 79° e 5° in classe CCH per Nembo Speed di Piero Fornasaro, 82° e 5° in classe RDE per Angelo di Federico D'amico, 90° e 2° in classe CAL per Senza Pensieri di Alberto Pipan. 97° e 4° in classe CEC per Take Two di Umberto Mamolo, 109° e 6° in classe CEC per Upo Di Mare di Vittorino Milan, 122° 11° in classe CEC per Nausicaa di Federico Berton